POLVERE DI STELLE

POLVERE DI STELLE














































NON DIMENTICO

Non dimentico mio padre

e la sua adorazione per

me, unico frutto del suo

pur grande amore… non mi

rifiutava cosa alcuna: era

pronto a darmi anche la luna…

aveva di me una fiducia illimitata

che non poteva essere ingannata…

Ricordo soprattutto di quel

mondo scomparso nel nulla, una

sera nevosa, fredda e tenebrosa…

mio padre non c’era e la neve

già alta ancora cadeva: certo non

poteva tornare e invece non eran

le dieci (mamma e io ancora

dicevamo le preci) che lo udii:

udii il suo passo deciso, sicuro: era

lui! S’appoggiava ad un lungo bastone

per aver protezione… Era tornato

per mamma e per me, perché il suo

mondo era: noi tre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *